Giuseppe Mani

La buona Novella

  • Settanta volte sette

    Settanta volte sette

    Tutta la pedagogia divina prepara l’uomo al perdono. E’ un cammino lungo . Dio deve sottrarre l’uomo alle sue passioni e farlo entrare in un piano di carità. Già nel caso di Caino, l’omicida, Dio promette che chi lio ucciderà sarà vendicato sette volte. Nel Deuteronomio, mettendo fine ad una giustizia sfrenata Dio limita all’ “occhio per occhio e dente per dente”. Oggi Gesù nel Vangelo ci dice di perdonare sempre e nella preghiera ci insegna “Perdona a noi le nostre colpe come noi le perdoniamo ai nostri  debitori”. Il perdono diviene un nuovo comandamento ed è scritto nel cuore stesso della preghiera dei suoi discepoli-

     

  • Osservare la Legge

    Osservare la Legge

    "Se tuo fratello ha commesso un peccato...parlane con lui". Gesù propone quindi ai suoi discepoli di osservare i fratelli, di giudicarli e di condannarsi gli uni gli altri? Come conciliare tutto questo con l'imperativo evangelico "Non giudicate e non sarete giudicati". Oppure "Perché guardi la pagliuzza nell'occhio del fratello quando non vedi la trave nel tuo?"

  • Dio è fuoco divorante

    Dio è fuoco divorante

    "Tu mi hai sedotto... mi hai fatto forza". Geremia esprime così la sua esperienza con Dio. Anche Pietro conosce la seduzione di Cristo: " Tu sei il Cristo il Figlio di Dio vivente". Pietro si aspettava un Messia trionfante ma Gesù comincia a smontare le sue illusioni parlando della sua morte. Pietro reagisce ma Gesu non molla: "Lungi da me satana....non pensi secondo Dio ma secondo gli uomini!".

Lettera della settimana

  • Omelia per gli ottanta anni.

    Omelia per gli ottanta anni.

    Siamo qui a celebrare il solstizio d'estate, l'inizio di una nuova stagione e anche per dirvi che:
    E' bello avere ottanta anni. Lo auguro di cuore a tutti. Si vede proprio che siamo fatti per crescere.

  • Vivo nel rischio

    Vivo nel rischio

    Corriamo il rischio è di fare di tutta la vita un carnevale, vivere in maschera e recitare una parte che non è nostra. Tra poche ore comincia la Quaresima, un tempo di grazia per fare la verità nella nostra vita. La differenza tra la quaresima e il Ramadan è che nell'Islam sono sottolineate pratiche religiose esterne come non mangiare durante il giorno e frequentare la moschea, la quaresima invece è tutta interiore.

  • Svegliatevi

    Svegliatevi

    E' l'ora di svegliarci dal sonno "perché la salvezza è più vicina di quando diventammo credenti".
    Da tre mesi è cominciato l'anno Santo con le migliori intenzioni. Come vanno le cose? Ce lo siamo già dimenticato?
    Quest'anno deve significare qualcosa di definitivo per te. Mettere una pietra decisiva per crescere, una pietra da ricordare come i mattoni della Porta Santa che vengono conservati con devozione.

StampaEmail

Newsletter

 

Seguici

lamiaVocazione.it
Suore Compassioniste Serve di Maria
Via Appia Nuova 1009
00178 Roma
Questo indirizzo email è protetto dagli spambots. È necessario abilitare JavaScript per vederlo.

Mappa